fbpx

Philip Kotler, Autore della Trasformazione del Marketing in Disciplina Scientifica, è considerato dal Management Manager Centre Europe il maggior Esperto al mondo di Strategie di Marketing al livello mondiale.

Egli Viene definito dal Financial Time “Guru del Management”:

Philip Kotler fornisce una definizione esaustiva del Marketing:

Il Marketing è l’individuazione e il soddisfacimento dei bisogni umani e sociali”.

Il Modello delle 4 P

Le 4 P, leve principali del Marketing Tradizionale, sono state elaborate verso gli anni Sessanta da Jerome McCarthy. Queste, si riferiscono per lo più a prodotti tangibili.

Successivamente, Philip Kotler ha contribuito al loro Sviluppo, infatti nel 1993, con il proseguire degli studi sul Marketing, con Robert E. Lauterborn, precursore della Comunicazione, si sposta l’Interesse dal prodotto o servizio verso il potenziale Cliente, aggiungendo al modello delle 4 P, altre 3 P: divenendo così le 7 P.

Le 3 P aggiuntive, trattano le cause esterne e si occupano del Valore degli stessi prodotti o servizi.

Esse rivolgono l’Attenzione verso le Aziende ed ambienti di un certo rilievo.

Per rendere di Successo un prodotto o un servizio, bisogna Utilizzare le 7 P in modo corretto, rendendo efficace la Strategia di Markering elaborata.

Le 7 P, vengono riassunte con il termine “Marketing Mix”  che significa:

Insieme di Variabili delle Strategie di Marketing attuate dalle Imprese per raggiungere gli Obiettivi di vendita prefissati. 

Il fine ultimo è Proporre al Mercato un prodotto o un servizio che sia adatto al Target al quale si riferisce, che abbia un prezzo complementare al prodotto e che sia generato nel momento giusto.

Le 7 P 

  • PRODOTTO (PRODUCT):

Oggetto con il quale si Soddisfa il bisogno del Cliente.

Il prodotto può essere tangibile o intangibile.

Inoltre deve rispondere alla Domanda del Mercato ed essere adatto al Target a cui si riferisce.

Per far sì che ciò avvenga correttamente, innanzi tutto, viene effettuata una Ricerca di Mercato riferita al prodotto che si vuole Offrire.

Successivamente viene valutato il Ciclo di Vita del prodotto, quindi se questo può essere in crescita, in lancio o in declino.

L’ultimo passaggio consiste nell’Ampliare la linea di gamma, incrementando il mercato.

Il prodotto è formato da elementi:  fisici, tecnici, di garanzia, di servizi e accessori.

Fattori altrettanto importanti di un prodotto o di un servizio possono essere: la varietà di un prodotto, le sue componenti, la sua marca, le sue misure e formati, il design, la qualità, il packaging.

  • PREZZO (PRICE):

Il Prezzo è la cifra che il Consumatore paga per possedere un prodotto o un servizio.

Vi sono diversi tipi di Pricing che variano in base agli Obiettivi prestabiliti. Ad esempio: la scrematura del mercato, l’entrata del mercato, la diversità dei prezzi.

Per le Aziende è fondamentale dichiarare sin dall’inizio il prezzo, poichè tramite esso, si può analizzare il profitto e la sopravvivenza aziendale.

Il prezzo rappresenta la Qualità del prodotto, difatti quando vi è un prezzo basso, solitamente si pensa che il prodotto non abbia una buona qualità; ma anche un prezzo elevato, nella Percezione del Cliente, può portare ad uno scarso Interesse, tanto che possa rivolgersi ai Competitors.

Inoltre, il prezzo si analizza in base a fattori esterni o interni. Nel primo caso, si prende in considerazione la concorrenza; nel secondo, si analizzano gli Obiettivi prestabiliti dalle Strategie di Marketing.

Vi sono tre tipologie di prezzo: Il Prezzo Obiettivo, Il prezzo Medio e il Prezzo di Costo.

Il prezzo è anche composto da: termini di pagamento, disponibilità di credito, sconti e abbuoni.

  • POSIZIONAMENTO DISTRIBUZIONE (PLACEMENT):

La Posizione è il Luogo in cui si potrà trovare il prodotto o il servizio.

Bisogna scegliere con molta Attenzione i Canali di riferimento, tenendo conto delle preferenze del target.

La Distribuzione si attua attraverso la Gestione del Channel Management, dei Servizi di Logistica e della Copertura del Mercato.

Per la distribuzione del prodotto, vi sono varie strategie: intensiva, esclusiva, selettiva, franchising e affiliazioni.

  • PROMOZIONE (PROMOTION):

La Promozione è la Pubblicizzazione di un’Azienda, un Prodotto o un Servizio nel mercato.

Essa comprende:

  • Le Pubbliche Relazioni (mostre, sponsorizzazioni, seminari, conferenze);
  • La Pubblicità (giornali, televisione, mass media, radio, online advertising);
  • La Promozione delle Vendite;
  • L’Organizzazione della Vendita;
  • Il Marketing Diretto;
  • La Vendita Personale;
  • Il Web Marketing.

La Promozione si divide in: Pubblicità d’Immagine o Promozionale. Le Imprese applicano quella più congruente alle loro esigenze ed al loro target di riferimento.

  • PEOPLE (PERSONE):

Consiste nelle Persone che fanno parte dello stesso target.

Viene utilizzata per la Ricerca dei Professionisti che si possano occupare della Gestione dei Clienti.

Le Attività principali da svolgere sono:

  • Costumar Care;
  • Copywriter;
  • Seo;
  • Sem;
  • Social Media Marketing.

L’Obiettivo che si pone la Quinta P è di apportare un alto grado di Umanizzazione del Brand, in modo da renderlo complementare all’Azienda.

  • PROCESSO (PROCESS):

Il Processo è incentrato sull’Organizzazione dell’offerta del prodotto o del servizio.

Questo, deve rispecchiare le richieste del Consumatore e ridurre i Costi dell’Ottimizzazione.

L’Organizzazione dei Processi porta ad un aumento dei profitti.

  • PROVA TANGIBILE (PHYSICAL EVIDENCE):

Consiste nella Testimonianza della qualità di un prodotto o un servizio.

In questa fase si analizza la Valutazione della Percezione da un punto di vista del Cliente.

La Valutazione del prodotto o del servizio appartenente ad una determinata Azienda, eseguita da parte del Cliente, risulta essere fondamentale per creare delle Aspettative nella percezione dei potenziali Consumatori.

Difatti, questi ultimi, vanno alla ricerca di prove fisiche, recensioni, cercando fiducia negli altri Utenti prima di effettuare un acquisto.

Questo porta alla formulazione di una determinata Idea, che possa essere positiva o meno nella mente del Cliente.

“I Clienti, non i Concorrenti, decidono chi Vince la guerra” (Philip Kotler)

× WhatsApp